Roberto La Rosa

candidato Presidente

Scopri di più

Programma

per la Sicilia

Leggi il programma

Siciliani Liberi

Movimento politico

Scopri di più

divider

Quello che i siciliani non devono sapere

slide2logoQuesta tornata elettorale regionale ha i riflettori puntati da tutta Italia. Ma quei riflettori coprono solo vergogne, come la vecchia politica. Chi guarda un TG, di qualunque canale, sente parlare del corteggiamento di Alfano, di quale rettore o ex rettore sarà scelto dal PD, se la destra va unita o divisa e tutti, ma proprio tutti, a dire che queste elezioni “sono importanti per l’Italia”, come una specie di anticipo di campionato.

Della Sicilia, naturalmente, non parla nessuno. Di come risolvere i suoi drammi.

E soprattutto il più importante dei candidati schiettamente siciliani, Roberto La Rosa, dei “Siciliani Liberi”, è il CANDIDATO INVISIBILE.

I Siciliani non sanno e non devono sapere che esiste un’alternativa, che l’indipendentismo oggi è praticabile, che il primo passo verso la libertà della Sicilia è la sua costituzione in Zona Economica Speciale. Nulla, silenzio, tabù.

Se potessero silenzierebbero anche i social.

I Siciliani non devono sapere.

E soprattutto non devono sapere che mentre tutti gli altri competitori non hanno ancora pubblicato alcun programma, l’unico programma che c’è è quello nostro.

E soprattutto non devono sapere quanto ci costa la “dominazione italiana”, soprattutto sotto il governatorato coloniale di Crocetta.

Proviamo a ricordare soltanto le peggiori malefatte.

Presenti e passate. Chi legge questo post, proprio per la censura che c’è, avrebbe il dovere morale di diffonderlo.

Lo Stato ruba da molti anni circa il 40 % dell’IRPEF dei Siciliani (circa 3,5 miliardi), violando lo Statuto e il decreto attuativo dello Statuto.

Leggi tutto...

Si è costituito ufficialmente a Messina il Circolo di Siciliani Liberi “Rosa Donato”

gianluca castricianoSi è costituito ufficialmente a Messina il Circolo “Rosa Donato” del Movimento politico Siciliani Liberi.
Il Movimento si pone l'obiettivo di raggiungere, in un percorso politico di medio-lungo termine, l'indipendenza politica, passando da quella finanziaria, tramite l'azione di una nuova classe dirigente contrapposta a quella Siciliana che è stata fin'ora espressione della partitocrazia italiana, un movimento, per intenderci, di Siciliani per i Siciliani.
Gli obiettivi prossimi sono quelli di rendere applicabili gli articoli finanziari dello Statuto Siciliano e ottenere che la Sicilia divenga Zona Economica Speciale, come già lo sono altre isole europee. Ciò darebbe una svolta economica e finanziaria rilevante ad una terra profondamente depressa ed in crisi come la Sicilia.
Il Circolo, coordinato dal dott. Gianluca Castriciano, si pone come fine quello di diventare a Messina un punto di riferimento per l'indipendentismo, supportando la creazione di altri circoli nella nostra provincia.
Prossimamente sarà indetta una conferenza stampa per presentare ai messinesi il Movimento Siciliani Liberi ed il suo candidato alla Presidenza della Regione Siciliana Avv. Roberto La Rosa.

CAMPAGNA DI RACCOLTA PER LE ELEZIONI REGIONALI SICILIANE

sliderobertolarosaQUESTA VOLTA DIPENDE SOPRATTUTTO DA TE: SCEGLI A QUANTI SICILIANI VUOI ARRIVI IL NOSTRO MESSAGGIO

Chi conosce “Siciliani Liberi” difficilmente resta insensibile a un progetto politico così innovativo.
Noi abbiamo il migliore programma per sollevare la Sicilia dal colonialismo, ma se questo non arriverà ai Siciliani non correremo ad armi pari e non potremo quindi vincere.

Se vogliamo combattere ad armi pari con gli ascari abbiamo bisogno di cartelloni pubblicitari, banner su giornali on line, collaborazioni per campagne su social, creazione e diffusione di brevi video e così via, per non dire degli spostamenti fisici, dei comizi, degli amplificatori, dei palchi, degli autenticatori di firme.

Se vogliamo presentarci solo per presentarci le risorse le abbiamo, e con le nostre armi possiamo comunque fare una buona battaglia, ma non basta.

Noi vogliamo vincere per davvero, e per vincere c’è bisogno dell’aiuto di tutti, dei Siciliani in Sicilia e di quelli della diaspora.
Basterebbero 50 imprenditori o professionisti disposti a mettere 2.000 euro l’uno, ma ogni contributo è gradito, anche il più piccolo, o - perché no - anche più grande.

NOI ARRIVEREMO DOVE TU VORRAI, MA SOLO COL TUO AIUTO

Non si può restare indifferenti.

Se vuoi aiutarci il modo è semplice:

FARE UN BONIFICO AL SEGUENTE CONTO:

Beneficiario: Candidato alla Presidenza della Regione Roberto La Rosa

Coordinate IBAN (per chi versa dall’Italia):  IT53R0301904609000009702979

Coordinate BIC/SWIFT (per chi versa dall’estero):  RSANIT3P

Causale:  contr camp elett di La Rosa Roberto cc 9792979 intes a Melodia Armando quale mand elett

ATTENZIONE! Se la causale non è esattamente quella indicata non possiamo accettare il versamento!
Grazie a tutti i Siciliani che hanno dato il loro contributo per la liberazione della Sicilia.

 


SOSTIENI SICILIANI LIBERI

Grazie a te,

vive un movimento politico che lotta per ridare alla Sicilia la dignità di una terra libera dai colonialismi.

Grazie a te,

possiamo continuare a combattere per diventare ZONA ECONOMICA SPECIALE, con fiscalità di vantaggio, zona franca ed esenzioni doganali, totale devoluzione delle risorse fiscali alla Sicilia.

Grazie a te!

  

Sostieni Siciliani Liberi

Grazie per l'aiuto a Siciliani Liberi.



Siciliani Liberi

"La Sicilia di oggi è una colonia, una colonia d’Italia, sfruttata selvaggiamente dall’esterno e dall’interno, mentre ai Siciliani è negata ogni dignità, essendo loro assegnato invariabilmente il ruolo dei parassiti..."

Il manifesto

"Nella Sicilia che vogliamo la politica sarà servizio a favore dei cittadini e non mezzo per acquisire ricchezza e potere e questa metterà la persona umana, la famiglia, il lavoro e la solidarietà al centro della propria azione."

Lo statuto

"È costituito il Movimento “SICILIANI LIBERI”. Scopo primario del Movimento è il conseguimento della piena sovranità della Sicilia, da realizzare con mezzi democratici, pacifici e la difesa dei diritti dei siciliani."

slogan12