Programma

per la Sicilia

Leggi il programma

Siciliani Liberi

Movimento politico

Scopri di più

CONGRESSO nazionale

Palermo - 27 maggio 2018

Centro Giovanile Don Orione via Pacinotti 49

Vai alla pagina

divider

SICILIANI LIBERI: DA MOVIMENTO A PARTITO: 1° CONGRESSO A PALERMO. DOMENICA 27 MAGGIO, CENTRO DON ORIONE VIA PACINOTTI

Manifesto congresso 3

Da movimento a partito: il battesimo dei “Siciliani Liberi” è fissato per domenica 27 maggio, a Palermo. Nel Centro Giovanile Don Orione di via Pacinotti n. 49 dalle 9.00 alle18.00 a Palermo, si terrà il primo congresso che sancirà la nascita del partito indipendentista, evoluzione del movimento che negli ultimi anni ha allargato il suo consenso in Sicilia. Il congresso sarà celebrato alla presenza dei fondatori del Movimento Siciliani Liberi, Prof. Massimo Costa, Antonella Pititto e del Segretario Politico del movimento Ciro Lomonte.

“È il primo congresso di un partito indipendentista che abbia presentato un proprio candidato alla presidenza della Regione siciliana da 70 anni a questa parte”, dice Ciro Lomonte segretario provvisorio del movimento. Il congresso eleggerà il segretario del partito e approverà il programma. Inoltre eleggerà i componenti dell’assemblea nazionale e i componenti dell’esecutivo della associazione giovanile di Siciliani Liberi.

Tra gli invitati al congresso hanno dato già conferma il capogruppo del PD all’Ars Giuseppe Lupo, l’indipendentista storico Pippo Scianò e Franco Busalacchi, presidente di “I Nuovi Vepri”. È già arrivato un messaggio di auguri da Esquerra Republicana, uno dei partiti indipendentisti catalani.

 

CON IL GOVERNO GIALLO-VERDE IN ITALIA PER LA SICILIA È ORA DI CHIEDERE IL CONTO

Noi, “Siciliani Liberi”, finora non ci siamo uniti al coro interessato che in questi giorni sta attaccando un governo italiano “anomalo”, prima ancora che questo si sia insediato. Lo abbiamo fatto per correttezza istituzionale, e perché non ci nascondiamo che la sua cifra “sovranista”, anche se un po’ diluita, fa paura in Europa, e solo per questo meriterebbe quanto meno un po’ di solidarietà. Lo abbiamo fatto correndo qualche rischio di impopolarità tra chi vuole che sempre e comunque si rinfaccino ai due “soci” tutte le loro responsabilità, passate e presenti, sparando ad alzo zero; costoro magari per ora saranno restati delusi della nostra “diplomazia”.

Il punto è  però che noi “risparmiamo le cartucce”, le risparmiamo per le questioni  che riteniamo veramente importanti.

Leggi tutto...

Montante:Lomonte (Sl),tutti partiti servizievoli a 'sistema' Indipendentisti, antimafia professione un cancro per Isola

Montante e Crocetta
PALERMO, 20 MAG - "Quello che emerge dall'inchiesta Montante era un po' il segreto di Pulcinella: l'antimafia di professione si è rivelata un cancro per la Sicilia non meno dannoso della mafia tradizionale. Solo noi 'Siciliani Liberi' nel tempo l'abbiamo sempre denunciato, non facendoci mai incantare dal 'politicamente corretto' della sciagurata era Crocetta, mentre tutto il mondo politico dei partiti italiani taceva o minimizzava". Lo dice il segretario politico del movimento indipendentista 'Siciliani Liberi', Ciro Lomonte.
"Sconcertante la rivelazione sulle false denunce per estorsione, necessarie per avere una 'patente antimafia', come quella sul dossieraggio, questo sì, realmente mafioso. Abbiamo diritto di sapere quanto c'è di vero, ma temiamo il peggio, e che la realtà vada al di là di quanto da tempo intuivamo - aggiunge Lomonte - Il sistema Montante non è solo un fatto di cronaca giudiziaria, ma si rivela un altro strumento, l'ennesimo, per sottoporre la Sicilia a sfruttamento coloniale da parte dei comitati d'affari, interni ed esterni all'Isola. A questo punto, al di là del fatto giudiziario, c'è un fatto politico del quale ancora nessuno risponde: dall'inizio del millennio Confindustria ha nominato sempre uno o due assessori, con qualunque maggioranza politica, facendo il bello e il cattivo tempo. Nessun partito italiano è stato in grado di restituire al popolo siciliano le nostre istituzioni. Tutti sono stati sempre 'servizievoli' rispetto ai desiderata di un certo mondo economico che non ci ha mai convinto". Per Lomonte "è lo stesso mondo che ha invocato sempre l'abolizione dello Statuto, di uno Statuto che non è stato mai applicato ma che viene visto come minaccia per questi poteri oscuri". "Siamo convinti che quello che emerge è solo una punta di un iceberg che potrebbe travolgere l'intera politica corrotta siciliana - conclude - E sarebbe ora. Sulle reazioni dell'ex presidente Crocetta chiamato in causa in questa vicenda, rispondiamo con un no comment.
Proviamo solo un po' di vergogna per come la Sicilia è stata rappresentata al vertice per ben cinque anni. Per il resto stendiamo un velo pietoso".
 
 

Grazie a te,

vive un movimento politico che lotta per ridare alla Sicilia la dignità di una terra libera dai colonialismi.

Grazie a te,

possiamo continuare a combattere per diventare ZONA ECONOMICA SPECIALE, con fiscalità di vantaggio, zona franca ed esenzioni doganali, totale devoluzione delle risorse fiscali alla Sicilia.

Grazie a te!

Sostieni Siciliani Liberi

Bonifico Bancario INTESTATO A: Siciliani Liberi

IBAN: IT75H0301904609000009083488
BIC SWIFT: RSANIT3P

Oppure Tramite Paypal



Siciliani Liberi

"La Sicilia di oggi è una colonia, una colonia d’Italia, sfruttata selvaggiamente dall’esterno e dall’interno, mentre ai Siciliani è negata ogni dignità, essendo loro assegnato invariabilmente il ruolo dei parassiti..."

Il manifesto

"Nella Sicilia che vogliamo la politica sarà servizio a favore dei cittadini e non mezzo per acquisire ricchezza e potere e questa metterà la persona umana, la famiglia, il lavoro e la solidarietà al centro della propria azione."

Lo statuto

"È costituito il Movimento “SICILIANI LIBERI”. Scopo primario del Movimento è il conseguimento della piena sovranità della Sicilia, da realizzare con mezzi democratici, pacifici e la difesa dei diritti dei siciliani."

slogan12