Primo congresso

Il I° Congresso nazionale di Siciliani Liberi, svoltosi a Palermo domenica 27 maggio, oltre a segnare il passaggio legale allo status di partito e ad eleggere il Segretario politico nella persona dell'arch. Ciro Lomonte, ha sancito la nascita ufficiale dell'organizzazione giovanile del partito indipendentista e l'elezione del suo Esecutivo, composto da Laura Di Giacomo (eletta Coordinatrice nazionale), Corinne Di Mulo, Angelo Priolo, Dario Provenzano e Giulia Speciale.

Nel corso della giornata congressuale i candidati all'Esecutivo hanno presentato un proprio documento programmatico ed una mozione. Il documento programmatico, oltre a delineare l'aspirazione ideale del movimento giovanile, tesa a difendere il diritto dei giovani siciliani a costruire il loro futuro nella terra natia, ha fissato gli obiettivi pratici che verranno perseguiti nel primo triennio costitutivo: allargare il più possibile la base degli attivisti di Siciliani Liberi nella fascia d'età più giovane della popolazione; costituire l'organizzazione scolastica e quella universitaria; partecipare ad iniziative umanitarie, sociali, culturali, artistiche e sportive anche attraverso l'associazionismo organizzato; contribuire all'internazionalizzazione della questione siciliana mediante l'istituzione di un forum aperto ai giovani indipendentisti europei. Ad esaltare il ruolo dei giovani Siciliani Liberi è stato anche il neoeletto Segretario Ciro Lomonte, che nel suo intervento congressuale ha voluto dedicare ampio spazio alle tematiche giovanili, affermando che «sono sempre di più i giovani che ci guardano con simpatia e questo è un segno di speranza strabiliante. (...) la dimostrazione concreta che esistono ragazze e ragazzi che studiano qua, lavorano qua, si sposano qua, nonostante tutte le difficoltà create dai colonizzatori». A ciò Lomonte ha aggiunto che «è tra di loro che cerchiamo i nuovi leader. Il mio ruolo è quello di servire il Movimento affinché vengano scoperti e crescano i giovani talenti che potranno essere i futuri responsabili del partito e costituire la nuova classe dirigente delle istituzioni, chiamata a guidare la Sicilia alla rinascita. Non piccoli Machiavelli arrivisti. Persone preparate, generose, ricche di ideali e di idee nuove». La volontà di valorizzare il ruolo dei giovani all'interno di Siciliani Liberi è inoltre confermata dalla presenza di ragazzi, dai 35 anni in giù, tra i componenti di tutti i principali organismi del partito: dalla Segreteria politica (Fabio Petrucci) all'Assemblea nazionale (Michele Cantarella, Davide Cardullo, Fabrizio Marchese) fino al Collegio dei Probiviri (Maria Sviridenko). A margine del Congresso, l'Esecutivo giovanile ha eletto la propria Coordinatrice, Laura Di Giacomo, 31 anni, di Modica, già attiva in numerose battaglie, soprattutto nell'ambito dell'ecologia. Come Vice-coordinatore è stato invece designato Angelo Priolo. 

_

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn