Cu ci veni

Il prossimo 30 marzo a Palermo si ricorda la Rivolta del Vespro, scoppiata un lunedì di Pasqua, precisamente il 30 marzo del 1282, nel piano della chiesa di Santo Spirito, dove un soldato francese di nome Drouet, nel corso di una perquisizione a una dama palermitana, mise le mani dove non è lecito mettere.

Il marito, ovviamente inferocito, riuscì a togliere la spada a 'Druetto' e gliela conficcò nel petto, uccidendolo all'istante.

Si narra che questa fu la scintilla che fece scoppiare la rivolta: prima a Palermo e poi in tutte le altre città dell'Isola.

Cominciò la caccia ai francesi, che furono uccisi ad uno ad uno (pochissimi riuscirono a fuggire via) e l'oppressore angioino venne definitivamente cacciato.

La Rivolta del Vespro passerà alla storia come la rivolta 'per antonomasia' di un intero popolo contro il suo oppressore.

 

Allura... Cu' cci veni a Palermu lu 30 di marzu?
Ci vediamo a piazza Croce dei Vespri alle ore 16:00!

 

«Se mala signoria che sempre accora li popoli suggetti, non avesse mosso Palermo a gridar “mora, mora!”»
(Dante, "Divina Commedia", canto VIII del Paradiso)

_

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn