9575db6d 633d 4668 b43b 3cb348c59cac largeCOMUNICATO

Palermo 02/07/2019

Oggi si inaugura il nuovo Parlamento Europeo eletto il 26 maggio, ma tre dei parlamentari eletti: Carles Puigdemont e Toni Comin, in esilio in Belgio e Oriol Junqueras, in prigione da un anno e mezzo, rappresentanti della Catalunya, non potranno partecipare perché la Giunta Elettorale Spagnola si é rifiutata di permettere al Junqueras di lasciare la prigione e recarsi a Madrid per il giuramento alla costituzione spagnola, dinnanzi al re, e non ha consentito che i due ministri, eletti in esilio, potessero delegare una terza persona per il giuramento, sapendo bene che sarebbero stati certamente imprigionati appena giunti in territorio spagnolo.

Di fronte a questo atto di arroganza antidemocratica che annulla la volontà espressa con il voto da due milioni di catalani, i governi europei hanno scelto di voltarsi dall'altra parte e fare finta di nulla, diventando essi stessi complici di un grave sopruso esercitato nei confronti di un popolo. Per questo motivo oggi il nuovo presidente catalano Quim Torra, alcuni membri del governo autonomo e molti cittadini catalani ed europei protestano a Strasburgo di fronte al Parlamento Europeo.

Noi Siciliani Liberi ci sentiamo partecipi di questa protesta ed espimiamo vicinanza e solidarietà al popolo catalano e ai loro rappresentanti, prigionieri politici o ingiustamente esiliati. L'Europa non può non prendere posizione nei riguardi questa inaccettabile situazione ed agire affinché nel Parlamento Europei non venga a mancare la voce dei catalani.

Il Segretario politico: Ciro Lomonte

Il Presidente: Armando Melodia

Il Responsabile relazioni internazionali: Francesco Calogero Marsala

_

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn